ATTENZIONE. Da domani Facebook sarà a pagamento.Per evitare tutto ciò, salite nudi sul tavolo della cucina, ballate Danza Kuduro con in mano le pattine della nonna e appendetevi alle tende. Dopo aver fatto questo, uscirà Mark Zuckerberg dal caminetto e vi darà il codice per far rimanere gratuito il vostro account. Mi raccomando fatelo!”
E poi già che ci siamo.
MAREMMA MAIALA! IL MINISTRO DEGLI INTERNI DELLA LAPPONIA HA OTTENUTO DI POTER ENTRARE NEI NOSTRI PROFILI FACEBOOK PER FAR SAPERE A BABBO NATALE SE FACCIAMO I BIRBONI!
Copiate e incollate questo messaggio sulla vostra bacheca:
Io sottoscritto/a GHIOZZO/A che dopo 15 anni di Internet non riconosco ancora una bufala e nemmeno mi sforzo cazzo! di cercare su Google, dichiaro quanto segue: non acconsento che Babbo Natale, la Befana, gli Humpa Lumpa, i Teletubbies, l’FBI, il KGB ed il governo del Regno di Torbellamonaca mi spiino il profilo Facebook al fine di evincere da esso che sono brutto e cattivo. Ok, le agenti fighe del KGB in via eccezionale possono farlo.
Se entrate nel profilo senza il mio permesso è “spiga rotta” quindi non vale e specchio/specchio riflesso. Allo stesso modo vieto l’utilizzo delle mie foto al bagno, dei miei commenti, dei miei pensieri più reconditi e dei miei calzini usati.
Divieti precedenti si applicano anche a Maria De Filippi e a Topo Gigio. La violazione della mia privacy è punita dalla legge XYZ-123 Stella-777 di Televideo.
Siete tutti mortalmente consigliati di pubblicare questo coso sul vostro profilo, altrimenti autorizzerete quella stronza di Samara ad uscire dal pozzo e a farvi un mazzo tanto tramite VHS, DVD E BLU-RAY. E inoltre il Pupo ve l’appoggerà nel groppone e diventerete gobbi.
Se invece avete pubblicato una versione seria di questo annuncio, siete proprio delle fave, dovrebbero farvi rifare l’esame di terza media.