Immagine

Si è diffusa in poco tempo (1516 condivisioni in 24 ore circa) nonostante i commenti dubbiosi e la scarsa credibilità. Ma si sa, quando c’è da offendere la moralità di una bella donna (oggettivamente, distante da qualunque considerazione politica, le attenzioni rivolte alla Boschi sono spesso riguardanti l’estetica e l’abbigliamento) la cattiveria è più veloce della ragione.

Quindi daje alla pornostar, anche se non è chi crediamo noi, bensì la modella e titolare di una agenzia di Escort olandese, nome d’arte Zoe Vialet, condivisa da migliaia di utonti perché scambiata per la ministra Boschi. Con un chiarissimo commento all’immagine da parte dello sveglissimo Oscar.

Mi son detta: ma davvero può averci creduto qualcuno? Ebbene.

4

Questi i commenti meno beceri.