3

Nel lontano febbraio 2012, la casa farmaceutica di produzione ha disposto il ritiro volontario di alcuni lotti del vaccino esavalente Infanrix Hexa (qui la composizione aggiornata) in 20 Paesi (tra cui non vi è l’Italia perché non interessata) per possibile rischio di contaminazione nell’area di produzione con un batterio (bacillus cereus).
In seguito, l’allarme è rientrato in quanto è stato accertato che non vi era alcuna contaminazione.

Il bacillus cereus NON CAUSA autismo né meningiti, ma intossicazioni alimentari e disturbi intestinali.
In Italia non è avvenuto alcun ritiro per la semplice ragione che nessuno dei lotti segnalati è stato commercializzato nel nostro Paese, come sottolinea l’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) in un suo comunicato.
Il vaccino antinfluenzale citato non c’entra nulla, se non che Negli Stati Uniti anni fa si era verificato un caso analogo: nel 2007 Merck aveva annunciato un richiamo volontario relativo a più di un milione di dosi di vaccini contenenti la componente Haemophilus b (Hib).
Qui il comunicato dell’AIFA in merito al ritiro.
Aggiungo un monito dalla redazione: capiamo che il sito jedasupport  è oltremodo carente nei contenuti (persino come bufala la notizia è troppo vecchia), ma non è giustificabile una tale trascuratezza nella sintassi.

http://www.vaccinarsi.org/inprimopiano/2014/03/25/bufala-esavalente-ritirato-in-europa.html
http://www.corriere.it/salute/12_ottobre_17/glaxo-vacicno-esavalente_1b55f8ce-186c-11e2-a20d-0e1ab53dafde.shtml