Possibile che si debba ancora fare chiarezza sul calcolo dei defunti? Confrontare il primo trimestre del 2019 e quello del 2020? Che si senta una forte esigenza da parte di alcuni di screditare questa pandemia? Sembra di sì e visto che le testate autorevoli, che pubblicano calcoli preconfezionati non bastano , proviamo a farlo noi (e vi indichiamo come farlo da soli).

Il nostro obbiettivo
Dopo diverse settimane, sembra esserci ancora molto scetticismo sui calcoli che l’ISTAT ha pubblicato, come li ha calcolati e come sono stati riportati da Dopo diverse settimane, sembra esserci ancora molto scetticismo sui calcoli che l’ISTAT ha pubblicato, come li abbia calcolati e come siano stati riportati da diverse testate. I più scettici insistono nel dire che i dati vengano presentati in modo da dare forza a quella che a loro avviso è una «farsa» e che, in definitiva, il numero di decessi sia maggiore nel primo trimestre del 2019 rispetto al primo trimestre del 2020. 

Proviamoci, perché toccare con mano ha tutt’altro effetto che leggerlo o farcelo raccontare. Noi cerchiamo di farlo con un semplice video senza troppe pretese. Prenderemo un set di dati per un altro arco temporale ma paritetico per il 2019 ed il 2020 e vi mostreremo (per chi non sapesse come fare) come fare un rapido calcolo con excel.

Dove guardare i dati
Andiamo alla pagina dell’istat: https://www.istat.it/it/archivio/240401
Nella tabella dei decessi 2020 vediamo cosa ci racconta l’istituto:

«L’Istat ha scelto di concentrare l’attenzione sui comuni presenti in ANPR* e con dati affidabili che presentano almeno dieci decessi nel periodo 4 gennaio – 4 aprile 2020 (ultimi tre mesi, perché meno esposti a eccessive variazioni nei dati giornalieri) e che hanno fatto registrare un aumento dei morti pari o superiore al 20 percento nel periodo 1 marzo-4 aprile 2020 rispetto al dato medio dello stesso periodo degli anni 2015-2019.

Si specifica che i dati messi a disposizione non riguardano un campione di comuni, ma una selezione di questi ultimi (pari a 1.689 dopo l’aggiornamento settimanale).»

*ANPR: Anagrafe nazionale della popolazione residente

Link per scaricare il file

Parità di dati
I dati saranno quindi calcolati per lo stesso numero di comuni (1.689) e per lo stesso periodo.
Specifichiamo che non stiamo facendo una distinzione tra deceduti con covid e senza covid, ma un calcolo dei decessi totali, per mostrare la crescita esponenziale di decessi rispetto lo scorso anno.

Come analizzare i dati ISTAT

In conclusione
Speriamo che alla fine di questo video, molti dubbi siano stati chiariti e con solo sia stato utile, ma soprattutto non si debba più mettere in dubbio che questa situazione costituisce un’emergenza e le persone muoiono, ne muoiono di più e purtroppo muoiono spesso da sole.

Un abbraccio a tutti.

Prof.

Prof
Latest posts by Prof (see all)