Categoria: Scie chimiche.

Daniele Penna e le Scie Chimiche: video debunking.

chemtrailssky

Recentemente ho dedicato un articolo, che potete trovare qui, sulla teoria che L’AIDS non esiste, una bufala di quelle che spesso, oltre a fare vera e propria disinformazione, sono di natura pericolosa per chi ci crede davvero, in quanto potrebbero indurre a comportamenti errati e a sottovalutare il problema, che seppur negli ultimi anni è diminuito grazie alle ricerche e alla prevenzione, rimane pur sempre una malattia che necessita di cure mediche.

Come scritto, uno dei personaggi sul web che più sostiene questa stupidissima tesi, è Daniele Penna, ex venditore ebay (che alcuni anni fa voleva addirittura fare concorrenza alla nota piattaforma di aste online creando il sito Neonisi, rivelatosi poi ovviamente un utopia e un completo fallimento), blogger, scrittore ecc. ecc. che in alcuni suoi nuovi progetti in rete, quali i famosi video del Salto Quantico o lo stesso relativo blog, inserisce contenuti a mio modo di vedere molto discutibili, inverosimili, fuorvianti e spesso di natura teorica-complottistica. Oltre ad essere di per sè contenuti non consoni e che niente hanno a che vedere con la tematica Quantistico-Spirituale che si vorrebbe trasmettere, spesso vengono diffuse idee distorte ben lontano dalla realtà.

Il  breve video che segue e che ho realizzato personalmente, evidenzia come la Teoria delle Scie Chimiche, o meglio l’esistenza di un “qualche piano” per modificare il clima, avvelenarci o quant’altro, che Daniele Penna sostiene, non regge in piedi nemmeno a sostenerla con una gru, a dimostrazione che spesso alcuni fenomeni hanno una spiegazione semplice e logica, quella logica e scienza che a noi di una certa generazione ci è stata insegnata alle scuole e che per fortuna continuano a insegnare anche oggi (matematica compresa). Una logica e un modo di ragionare che spesso molte persone si sono dimenticate di attuare, soprattutto nell’era dei social media.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=OzKNDv7VGFs&w=560&h=315]

 

FINALMENTE!!! Bufale e Dintorni citata dalle scie COMICHE!!!!

Senza titolo-2

E finalmente ci siamo riusciti, dopo tanto penare , entriamo anche noi nella lista NERA dei sostenitori delle scie comiche. ERA ORA.
Una delle tante strutture on line a favore di questa follia, finalmente, si è accorta di noi e ci ha inserito nella lista dei “disinformatori”. E si, perchè chi non crede nella Befana è un DISINFORMATORE !

Affermano che siamo PAGATI dal SISTEMA.
Sistema?? parola che dice tutto e niente, che cavolo di datore di lavoro è “sistema”?!?!?!?!?!.
Mi pagheranno pure ma intanto mi alzo tutte le mattine alle 7:00 per andare a LAVORARE!

Comunque GRAZIE per questo posto d’onore. Commossi e speranzosi di continuare a figurare nella vostra lista, vi lasciamo un caloroso  MA DE CHE AOOO!!!!!!111!!11111!!!!!1

 

BUFALA – Aereo spruzza le "scie chimiche" nell'ambiente

SCIE CHIMICHE NUBI ARTIFICIALI

Gira su Facebook un post con una foto che raffigura due persone a bordo di un aereo mentre spruzzano nell’aria una sostanza sconosciuta. Il messaggio allude alle famose e famigerate scie chimiche.

Comunque le affermazioni del messaggio sono false, la foto non rappresenta untori in azione che formano scie chimiche nel cielo. La foto rappresenta due membri dell’aviazione malese intenti a inseminare le nubi. La foto, come altre simili, è stata pubblicata su un quotidiano nazionale malese. L’inseminazione delle nubi può servire a favorire le precipitazioni nelle zone aride, a spegnere incendi o a dissolvere l’inquinamento causato dai bruciatori industriali. Anche in Italia, a volte si usa questa tecnica per far fronte alla siccità.

Senza andare troppo nei dettagli sull’inseminazione delle nuvole, possiamo dire che quella foto non rappresenta sicuramente una prova dell’esistenza delle scie chimiche. È molto improbabile che gli autori di un complotto si scoprano così ingenuamente, facendosi fotografare per un giornale nazionale disponibile online alla visione del mondo intero. L’autore del post, inoltre, non fa il minimo sforzo per indicare la fonte da cui ha preso la foto.

Ovviamente, gli ossessionati che vedeno complotti a ogni angolo di strada, faranno obiezioni a questo articolo molto prevedibili: “gli untori approfittano dell’inseminazione delle nuvole per spargere veleni”, “come fate a sapere cosa c’è in quei vapori spruzzati nel cielo”. Non vogliamo in realtà affrontare queste discussioni, non siamo tagliati per questo. Solo crediamo che se si vuole provare una teoria è necessario non presentare delle prove fasulle o poco convincenti. Le affermazioni che ci siano sostanze chimiche dannose per l’ambiente in quei vapori spruzzati, senza presentare prove, restano delle mere congetture.