MAVILLA

Personalmente vorrei costituirmi parte civile ogni volta che succede un fatto drammatico come un femminicidio, in quanto questi assassini danneggiano la nostra categoria di uomini. Così come la danneggiano persone come Andrea Mavilla, blogger o almeno così si legge, che è solito postare sulle sue pagine notizie inventate di sana pianta, bufale, o esagerazioni.

Il 22 Marzo compare un bell’articolo sul suo sito dal titolo “Vigile: NON TI FACCIO LA MULTA SE FAI SESSO CON ME. Denunciato dopo numerose denunce da parte di più donne.”

A parte l’evidente refuso da dilettante e alcuni errori frutto di un post buttato giù così alla rinfusa e in tutta fretta, la notizia è assolutamente falsa, per ovvi motivi.

In primo luogo non esiste nessuna fonte riconducibile a quanto scritto sul sito, come il nome del presunto vigile, Leonardo Giuliani, che non compare in nessun sito di news, nè locale nè nazionale. Forse il signor Mavilla era  lì a documentare l’accaduto?? Sicuramente no perchè il signor Mavilla abita a Monza mentre il presunto fattaccio è stato compiuto nei comuni del Medio Verbano, ma non si può mai sapere…

In secondo luogo, non viene riportato il nome della presunta vittima del ricatto, tantomeno le sue iniziali, un indizio, insieme a tutto il resto quindi , che evidenzia la natura falsa dell’articolo, scritto da un personaggio che è noto in rete per avercela contro le Forze dell’Ordine, forse spinto dalla mania di popolarità online oppure da frustazione professionale.

Un vero peccato che sia Calabrese come il sottoscritto.

Daniel Parretta

 

 

Seguimi qui.