aaron pino

Un’altra foto orribile sta girando su Facebook e una delle pagine che meglio possiamo definire come spazzatura, la sta mettendo in condivisione con l’unico scopo di ammucchiare condivisioni.
Ricordiamo che il messaggio è una BUFALA e non la foto soprattutto se è autentica. Se la foto è autentica ed il messaggio abbinato trae in inganno gli utenti allora la definiamo BUFALA.
Il messaggio afferma che diffondendo questa foto il più possibile come sempre hanno fatto in quella pagina (e questo è vero perché è una delle pagine più cariche di porcherie), la persona verrà identificata. Sembra che questa ridicola pagina abbia fatto arrestare i criminali più efferati da come scrive.
In realtà la persona è stata identificata con il nome del suo profilo di Facebook: Aaron Pino. Il profilo è stato eliminato dall’utente perché, come ha dichiarato in un video,  ha subito moltissime minacce. Se cercate su youtube “Aaron Pino” usciranno molti video a riguardo.
Nei video, il ragazzo afferma di aver trovato il cane già crocifisso lungo la riva di un fiume e per fare una stupidaggine ha pubblicato la foto su Facebook. C’è da dire che il profilo di Facebook aveva come foto di copertina un teschio di un ovino macellato, quindi credo che abbia comunque qualche rotella fuori posto. Ha dichiarato anche che non aveva immaginato le conseguenze. Infatti, qualche provocatore si è fatto subito avanti montando una pagina come questa (pagina eliminata), copiando proprio la foto di Aaron con il cane crocifisso e con il teschio. Gli utenti più incauti cadono nella provocazione e commentano insultando. Cadono nella rete dell’imbecille che ha creato la pagina perché il suo scopo è di accendere gli animi (Flamer). Non commentate su questa pagina per favore!
Concludendo, non possiamo stabilire se il ragazzo stia dicendo la verità o stia mentendo sulla crocifissione del cane. Resta sempre il fatto, e nessuno lo nega, che abbia fatto un’azione irresponsabile e immorale. Comunque, invocare la pena di morte da dietro una tastiera è segno di becera ignoranza e inciviltà.

Possiamo affermare con certezza che il ragazzo è già stato identificato, quindi è assolutamente inutile far girare questa orribile foto. Se la trovate nella home, NON condividetela, l’unica cosa che fate è creare inutile sgomento tra i vostri contatti e fate il gioco dell’admin della pagina spazzatura che ha solo interesse ad ammucchiare condivisioni e non ha nessun interesse di scovare il presunto maltrattatore.
Ulteriori informazioni.

Grazie per l’attenzione.