heineken

Questa immagine virale, che raffigura un combattimento tra cani in corso con una fila di striscioni pubblicitari appesi della Heineken sullo sfondo, ha generato una notevole rabbia e costernazione contro la famosa birreria olandese. A prima vista, la presenza degli striscioni può far pensare agli osservatori che la Heineken in tal modo stia sponsorizzando e supportando il combattimento tra cani. Il messaggio chiede agli utenti di condividere l’immagine il più possibile per evidenziare il “grosso errore” della Heineken nel suo apparente appoggio ad un’attività così crudele e vergognosa.
Tuttavia, le cose non sono come sembrano. La foto è autentica, ma Heiniken non era per niente al corrente del combattimento tra cani raffigurato e i suoi striscioni non sono associati all’evento in nessun modo. Gli striscioni sono stati lasciati in mostra nel luogo dai gestori dopo un evento promozionale Heineken la sera prima che non aveva nulla a che fare con il combattimento tra cani. Il combattimento è stato organizzato in un night club mongolo nel 2010. Heineken ha smentito qualsiasi coinvolgimento o appoggio del combattimento tra cani ed ha risposto ai pettegolezzi tramite una dichiarazione sulla sua pagina Facebook . Si può leggere in una parte della dichiarazione:
“Le immagini continuano a circolare sulle reti sociali e mostrano un combattimento tra cani, con gli striscioni Heineken chiaramente visibili sullo sfondo. Tutto ciò è veramente doloroso e totalmente inaccettabile. Come azienda e proprietari della marca, non appoggiamo e non appoggeremo volutamente ogni evento, punto vendita o privato in questo tipo di attività. È contro le regole dell’azienda e della marca e – più importante – contro i valori etici dell’azienda.
Visto che questa faccenda è stata portata alla nostra attenzione attraverso Facebook, abbiamo condotto un’indagine e scoperto che:
• Il luogo è un night club in Mongolia
• Il luogo ha ospitato un combattimento di cani del quale non eravamo a conoscenza e non eravamo coinvolti in nessun modo
• Il proprietario del nightclub ha formalmente confermato che gli striscioni della Heineken sono visibili nelle foto perché la sera precedente il club era stato decorato per un evento promozionale ed aveva dimenticato di rimuovere gli striscioni una volta che era terminato. Questo evento non aveva nessun collegamento con il combattimento tra cani”
Heineken ha attualmente troncato completamente le relazioni commerciali con il club e ha preso azioni per assicurarsi che i suoi prodotti non vengano più venduti in quel club.
Il proprietario del club ha anche emesso una dichiarazione ufficiale in cui afferma che gli striscioni sono stati lasciati da un evento precedente perché lo staff non aveva avuto il tempo di rimuoverli. Ha anche confermato che il combattimento tra cani non era sponsorizzato dalla Heineken.
Perciò, questo presunto messaggio di protesta sta dirigendo la sua rabbia contro l’azienda sbagliata. Heineken non sponsorizza il combattimento tra cani e far circolare questo messaggio di protesta fuorviante è scorretto e non farà nulla per fermare questa crudele attività. E, forse, una lezione alle crescenti orde che usano le reti sociali per promuovere varie cause, spesso senza condurre la benché minima e semplice ricerca per verificare la veridicità di dette cause.
Volete promuovere una causa in cui credete? Bene! Non spendere qualche minuto per verificare se è vero un messaggio di protesta prima di inoltrarlo? GRAVE errore!
Fonte.