BUFALA-DANIELE-PENNA

Uno dei più noti cosidetti “guru” online che si autodefinisce ricercatore indipendente, studioso e master di Pnl, oltre a tante altre cose, è Daniele Penna, che qualche anno fà ha creato un network di siti e blog, dove constantemente pubblica articoli su varie tematiche spirituali e non, oltre ad avere un canale youtube dedicato al Salto Quantico, teoria della fisica moderna, che spesso viene confusa con altri argomenti.

In effetti, c’è da dire che alcuni tematiche trattate sono pienamente condivisibili dalla stragrande maggioranza delle persone. Tuttavia, il minestrone che il sig. Penna ha fatto con le sue argomentazioni su teorie complottistiche, schiavi, Sistema, Haarp , Ordine Mondiale ecc..  è quanto di più fantasioso possa essere partorito da una mente umana.

La questione è:  Daniele Penna ci crede davvero a quello che scrive e racconta oppure no? Ha delle prove concrete per ciò che afferma? Se si, dove sono? Oppure, lo fa, per come la vedo io, per attirare consensi, like e visite sul suo network e di conseguenza c’è un fine economico dietro oppure no?

Tengo subito a precisare a scanso di equivoci, che non conosco di persona questa persona, ma che in passato ho avuto contatti con lui online e qualche forma di collaborazione, anche per quanto riguarda il suoi ultimi progetti. In seguito non ho condiviso alcune argomentazioni fuori luogo che, appunto, nulla avevano a che vedere con il progetto iniziale, ma piuttosto una sorta di insalata per certi aspetti delirante. Ma andiamo con ordine.

E’ da qualche tempo che Daniele Penna pubblica alcuni video e post immediatamente dopo quelli che non sono altro che attentati terroristici sotto gli occhi di tutti, quali Parigi e Bruxelles. Daniele Penna in sostanza è convinto (o forse no, fate voi) che ci sia un complotto mondiale, con un sistema creato per renderci schiavi. Questo sistema gestito da pochi, secondo lui manipola i media d’informazione, è responsabile delle cosidette scie chimiche (create anche per diminuire la popolazione mondiale), Haarp e molte altre cose.

Le sue recenti uscite con i video degli attentati di Bruxelles, dove viene sottolineato come alcuni  siano falsi o riciclati, o meno recente, sui fatti di Parigi, la dice lunga sulle idee e teorie di questo personaggio.

Un esempio? In un suo video su Youtube dal titolo “L’AIDS NON ESISTE e la truffa dei Medicinali”, afferma che l’ AIDS sia un invenzione delle multinazionali e che il virus e di conseguenza la malattia non esiste. Vuoi vedere che Freddy Mercury è morto davvero per stanchezza e stress come afferma il signor Aldo Vaccaro a Le Iene e che Rock Hudson sia nascosto in qualche isola remota?

E’ oltremodo curioso come nelle sue introduzioni video, Penna, sottolinea come non credere a quello che dice, ma di informarsi, un modo insomma di pararsi il culo per quel che mi riguarda; troppo facile buttarla lì così, con titoloni ingannevoli e fuorvianti. Se si vuole fare informazione la si fà e basta, nel modo giusto e seguendo una metodologia scientifica basata su fatti e prove concrete, assumendosi le responsabilità di ciò che si dice e si mette in rete, non mettendo dubbi e alimentando paure, in quello che io considero terrorismo psicologico.

Caro Daniele Penna, l’AIDS esiste eccome, come nel corso dei secoli ci sono state epidemie come la malaria, la febbre gialla o la peste nera, debellate dalla medicina e da scienziati e medici che hanno dedicato la loro vita per salvare le persone. L’Aids esiste perchè c’è gente che è morta, ma è grazie alla medicina moderna che oggi i malati  possono avere una vita quasi normale. Così come i morti di Parigi, Bruxelles e molti altri, medioriente compreso. Tutto il resto sono teorie campate in aria. Sveglia!

Daniel Parretta

Seguimi qui.