AVVISO sick baby hoax375131_481960228544532_661025321_n

Condivisioni, “mi piace”, commenti sono azioni che non generano valore (si dice spesso che condividere non costa nulla), quindi non alimentano fondi donazione. Se Facebook ha già i fondi donazione non si affida certo alle condivisioni da parte degli utenti che non generano fondi. Alcuni insensibili truffatori sanno che le persone di buon animo sono portate a condividere la foto o inoltrare il messaggio con la erronea convinzione che stanno davvero aiutando la persona ferita o malata. Anche se la storia e la malattia fossero reali ed attuali, e la persona fosse davvero in pericolo di vita, potete star certi che anche inoltrando o condividendo la foto infinite volte non raccoglierete un centesimo bucato per la vittima. Quindi una regola d’oro sempre valida che ripeteremo e spiegheremo quante volte vorrete: “Qualsiasi messaggio che afferma che Facebook o altre aziende donano soldi in cambio di condivisioni, inoltro messaggi, post in bacheca, è sicuramente una bufala e NON deve essere condivisa o inoltrata”. Non ci sono dubbi né rischiate di non aiutare la persona in cattivo stato di salute, condividendo la foto fate solo il gioco di chi vi sta prendendo in giro. Questi post NON sono inoffensivi, i genitori del bambino malato potrebbero vedere la foto del figlio usata per una vile bufala e il loro dolore aumenterebbe. Se trovate un post simile nella home, non aumentate la diffusione di simili sciocchezze condividendo il post, segnalatelo invece e prendetevi un minuto per avvisare il vostro contatto che il post è una bufala. Potete commentare il post del vostro amico con questo avviso
Fonti: http://www.hoax-slayer.com/facebook-sick-baby-hoaxes.shtml
http://thatsnonsense.com/viewdef.php?article=facebook_babies_hoax
http://www.hoax-slayer.com/zoe-chambers-story.shtml
http://marchiondelli.com/Blog/gli-sciacalli-e-le-bufale-su-facebook/